Investimenti Green e Socialmente Responsabili

10 Settembre 2021
10 Settembre 2021 Gianrocco Mecca

Gli investimenti socialmente responsabili, quelli della cosiddetta Finanza buona, sono nati ai primi anni 90 in un generale scetticismo circa la capacità di offrire profitti interessanti data l’eticità dei sottostanti. Sicuramente i primi prodotti approdati non furono particolarmente remunerativi. Il mondo non era ancora realmente pronto al cambiamento, e lo scenario normativo di riferimento non incentivava realmente tali settori.

Nel tempo tuttavia temi come la transizione energetica, l’eticità e la responsabilità degli investimenti, hanno assunto un’importanza crescente nel tempo e hanno trovato sempre più spazio nei piani di sostegno dei governi nazionali. Tutto questo ha generato una forte canalizzazione di risorse verso il settore, con la penalizzazione di aziende meno inclini a tali tematiche, tanto da strizzare l’occhio sempre più agli investitori. I risultati così si sono iniziati ad apprezzare ed oggi gli investimenti etici e socialmente responsabili battono costantemente i benchmark di mercato.

Il vero pericolo che si incontra oggi in tali investimenti non è tanto la sostenibilità economico-finanziaria del tema, ma la veridicità e la coerenza ai parametri richiesti. Molto spesso infatti i fondi di investimento si dichiarano etici per definizione ma non seguono le direttive previste dalla normativa. Un’analisi condotta da Influence Map ha analizzato 723 fondi di investimento di natura azionaria classificati come ESG. Il risultato è stato che il 70% di essi non è coerente all’accordo di Parigi. Numeri molti significativi che dimostrano come sia fondamentale analizzare al meglio le soluzioni presenti sul mercato.

 

Cosa sono gli investimenti socialmente responsabili?

 

In tali categorie rientrano tutta quella serie di investimenti non guidati esclusivamente dalla logica del profitto ma dal concetto di “impact investing” che misurano quindi che impatto sociale ha ciascun investimento. Vi rientrano aziende che adottano una governance che promuove il rispetto dell’ambiente, dei diritti umani  e dei consumatori.

Ci sono alcune attività totalmente escluse che sono inserite in una black list tra cui gioco d’azzardo, vendita di armi, tabacco, attività che sfruttano gli animali in qualsiasi forma.

 

Come investire?

 

Per investire in fondi SRI ci sono diverse modalità. Quella più utilizzata, in quanto non richiede particolari competenze, è il ricorso a fondi di investimento con gestione attiva oppure ETF. Sul mercato ci sono tantissime soluzioni in tal senso  tra obbligazionarie, azionarie o bilanciate.

Un’ulteriore modalità accessibile a investitori con competenze elevate ed alta tolleranza al rischio è quella di acquisire direttamente sul mercato azioni o obbligazioni di singole società.

 

Rendimenti SRI

 

I fondi SRI da ormai diversi anni continuano a sovraperformare il mercato. In particolare durante i momenti di ribasso tali investimenti hanno mostrato una migliore resilienza riuscendo a limitare le discese con buona reattività nelle fasi di rialzo successive. Nei momenti di rialzo l’afflusso di capitali su tali comparti favorisce performance maggiori del resto del mercato.

Una riprova empirica si è avuta durata la forte discesa dei mercati nei mesi del lockdown del Covid 19. Le perdite medie dei mercati si sono aggirate intorno al 30%. Il settore ESG in quei mesi ha continuato ad avere afflussi netti positivi di capitali che hanno contribuito a ridurre notevolmente la discesa rispetto a settori più tradizionali delle economie

 

Conclusioni

 

Gli investimenti etici e socialmente responsabili rappresentano un tema imprescindibile nei portafogli degli investitori. Le evidenze empiriche dimostrano che al di là della finalità sociale con l’effettiva contribuzione al migliorando del mondo sotto vari profili, tali tipologie di investimenti hanno risultanze positive anche in termini di performance.

Tema centrale rimane quello della veridicità delle caratteristiche etico sociali dell’investimento che richiede un maggior approfondimento all’investitore. Con la premessa di una selezione accurata, è possibile sfruttare un trend di mercato in piena espansione, contribuendo al benessere sociale ottenendo dei ritorni interessanti.

, ,